.
Annunci online

Provarci è bene, riuscirci è meglio
Rottura del collettore fognario a Briosco. Gli ambientalisti: per il fiume è un massacro continuo
post pubblicato in IlConsigliere, il 27 agosto 2010


Credo di parlare per tutta l'amministrazione dicendo che ci uniamo al coro degli ambientalisti

Guasto, il Lambro si colora di nero

Rottura del collettore fognario a Briosco. Gli ambientalisti: per il fiume è un massacro continuo

liquami e schiuma fino al Parco di Monza

Guasto, il Lambro si colora di nero

Rottura del collettore fognario a Briosco. Gli ambientalisti: per il fiume è un massacro continuo

MILANO - L'hanno visto diventare grigio. E, pochi secondi dopo, a piccole ondate, farsi sempre più scuro, fino a diventare nero. Un fiume d'inchiostro. Erano le tre di ieri pomeriggio, quando le acque del Lambro si sono colorate per un guasto al collettore fognario dell'Alta Brianza. Da un momento all'altro e sotto gli occhi di centinaia di persone il fiume ha assunto un aspetto spettrale: nero, con chiazze più scure e schiuma abbondante nelle vicinanze delle piccole cascate che ne segnano il percorso da Briosco fino al Parco di Monza.

Il ricordo è subito andato a sei mesi fa, quando dalla Lombarda Petroli di Villasanta furono riversate nel Lambro migliaia di tonnellate di gasolio. I centralini delle forze dell'ordine sono stati tempestati di telefonate. In pochi minuti, sul ponte di Agliate sono arrivati la Polizia locale di Carate, di Verano e di Giussano, i tecnici dell'Arpa, i volontari della Protezione civile e gli agenti della Polizia provinciale di Monza. A piccole squadre hanno risalito il fiume fino a Briosco, alla ricerca della fonte d'inquinamento. Un'impresa che sembrava impossibile. E invece tre ore dopo si è potuto appurare che a colorare di nero le acque del Lambro è stato un guasto al collettore che raccoglie gli scarichi fognari di una decina di Comuni dell'Alta Brianza. Lo scolmatore, collegato col depuratore di Monza, è andato in tilt e le acque reflue di migliaia di abitazioni sono finite direttamente nel fiume. «È un massacro continuo» ha affermato Luciano Erba, ambientalista e studioso del Lambro.

Diego Colombo
27 agosto 2010


Share |
Kennedy a Briosco, rilanciamo il Lambro
post pubblicato in IlConsigliere, il 5 luglio 2010

Ieri pomeriggio ho avuto l’onore di vestire la fascia da sindaco, per gentile delega del Nostro Sindaco Andrea Folco, per accogliere l’arrivo di Bob Kennedy e donargli il gagliardetto del nostro comune. Un ragazzo poco più grande di me, con tanta passione per l’ambiente, ma decisamente più sportivo.

Mentre Lui ha percorso con la sua canoa il Labro, io lo aspettavo insieme ai compaesani del Mulino del Peregallo di Brisosco vestito di tutto punto ( aimé, quanto avrei preferito una t-shirt e i pantaloni a tre-quarti!!! ma per i concittadini si

fa questo ed altro ).

La cosa importante è che è stato raggiunto un accordo di massima con l’associazione ambientalista di Kennedy, water keeper alliance, per instaurare una sede proprio al mulino del Peregallo e per questo ho certamente da ringraziare Ronzoni, il Presidente dell’Ente Parto della Valle del Lambro.

Ora c’è da trasformar le parole in fatti.

IlCittadino di Monza e Brianza ( foto ) , ilGiorno ,Corriere ( video ), Repubblica ( video  foto) , LaStampa, Panorama

Certo che non si deve mai dimenticare i tanti volontari che lavorano per il Lambro e per tutto l’ambiente del nostro territorio da molti anni, uno fra tutti Paolo Pirola ma sono molti i nomi che si potrebbero ricordare.

Andare al Peregallo, poi, è sempre un meraviglioso salto verso un’epoca lontana, se ne respira la storia in tutta la sua semplicità. Poi, se proprio non la si respira, si trova comunque il Paolo Ronchi che te la racconta tutta :D

Ho anche gradito la partecipazione, purtroppo taciuta dai giornali ( mannaggia ai giornali!!! ) del nostro cantautore caprianese Francesco Magni che ha cantato qualcuna delle sue canzoni dialettali, per altro apprezzate da Bob Kennedy.

Infine va tutto il mio apprezzamento per quel genio che ha fatto la maglietta con su tradotta la dichiarazione di indipendenza tradotta in insubre ;)

Cons, Andrea Longoni

Share |
Povero Lambro
post pubblicato in pensieri politici, il 25 febbraio 2010
vorrei che appendessero per le palle in piazza Arengario a Monza quel bastardo che ha aperto volontariamente le cisterne e ha riversato gli oli nel Lambro. Tutto questo perché devono buttar giù lo stabile per costruire un complesso residenziale e smaltire i rifiuti gli costava troppo! Vale più la rendita di una speculazione o la bellezza del nostro territorio ?

E no nè la prima volta. Spesso e volentieri arrivano segnalazioni di gente che pur di non pagare per smaltire i rifiuti che produce, paga gentaglia, anche mafiosa, che la butta nel Lambro o in altri fiumi.

E' assurdo che per la taccagneria ed ignoranza di qualche asino, debbano rimetterci tutti.

Sarei molto contento se ora il Sindaco ed il Consiglio Comunale di Villa Santa facessero una variazione al piano regolatore e rendessero non edificabile quell'area! 
Share |
L'albero nel Lambro, segnalare è importante
post pubblicato in IlConsigliere, il 12 novembre 2009
Questo pomeriggio mi sono fatto una passeggiata per andare a vedere se la Bevera di Fornaci ( quella che passa sotto il ponte della statale ) si era un pò ripresa dalla secca con le piogge degli ultimi giorni ...eeehh... insomma .. così così; diciamo che quantomeno adesso scorre, anziché essere una poltiglia mucillagginosa condita con foglie in putrefazione :S
Nel ritornare ho trovato un Alfonso che mi ha segnalato un albero caduto nel Lambro che sta formando una diga di rami e immondizia a prova di castoro.
Così sono andato in fondo a via Bevere e ho visto un platano caduto dalla sponda di Inverigo con dei tristi sacchetti di plastica blu e bianchi e qualche altra schifezza incastrata.Sono poi passato in Comune, abbiamo fatto la segnalazione all'Ente Parco che interverrà per portare via l'albero (speriamo in breve tempo), con spese a carico o del Comune di Inverigo o del proprietario del campo ( in quanto dala loro sponda del fiume è caduto in acqua).

La dighetta che andava a formarsi, col passare del tempo, avrebbe potuto creare dei problemi, in quanto, se fosse diventata abbastanza grossa da trattenere le acque, un ingrossamento del fiume causato dalla pioggia avrebbe potuto romperla e fargli riprendere la corsa con violenza, con grande pace per i nostri concittadini dei Mulini al Peregallo che ogni due per tre si ritrovano l'acqua in casa ...

Tenere il Fiume pulito è importante, così ho pensato che potrebbe essere una buona idea organizzarci con la Commissione Politiche Giovanili, la Commissione Ecologia , la Commissione Sport, le Associazioni Ecologiste ( come Brianze e Comitato Bevere ) e, soprattutto, i Cittadini Volenterosi, per fare una bella passeggiata nel Lambro e nelle Bevere di Briosco per pulire i corsi d'acqua, sporcandoci per essere più puliti.

Per segnalazione di qualunque genere : longoni-andrea@hotmail.it

Per partecipare alla commissione Politiche Giovanili : commissionepolitichegiovanili.comune.briosco.mb.it (mettendo : nome, cognome, frazione di residenza ed età )

Spero a breve saranno disponibili anche una pagina web ed il gruppo su facebook.
Share |
Sfoglia luglio        settembre
calendario
cerca